Sciopero nazionale di 4 ore

18 Luglio 2021

AVM/Actv informa che è stato proclamato, per la sera di venerdì 23 luglio 2021, uno sciopero nazionale da parte di una sigla sindacale, che potrà interessare il personale Actv dei servizi di trasporto di navigazione, tranviario e automobilistico urbano ed extraurbano. Il servizio People Mover di collegamento tra P.le Roma, Stazione Marittima e Tronchetto sarà invece regolare.

 

La fascia oraria di interesse dello sciopero è 20:00-24:00: tale lasso di tempo si riferisce all’arrivo e alla ripartenza dei mezzi da/per i depositi aziendali, conseguentemente vanno considerati per l’avvio delle irregolarità e per la ripresa del servizio regolare i tempi di trasferimento dai capilinea ai depositi (vedasi elenco).

 

Nel servizio navigazione verranno garantiti i collegamenti minimi riportati nella locandina.

 

Per maggiori informazioni: www.actv.it e www.avmspa.it, canali social istituzionali @muoversivenezia e call center Dime 041 041.

 

Le motivazioni dello sciopero, così come dichiarate dalla sigla sindacale che ha indetto lo sciopero anazionale, sono le seguenti:

  • la nazionalizzazione dei settori e delle aziende strategici;
  • la riduzione dell’orario di lavoro per contrastare gli effetti negativi della rivoluzione tecnologica;
  • il superamento dei penalizzanti salari d’ingresso garantendo l’applicazione contrattuale di primo e secondo livello ai neo assunti;
  • la sicurezza dei lavoratori e del servizio, introduzione del reato di omicidio sul lavoro;
  • il salario minimo per legge contro la pratica dei contratti atipici e lotta al precariato;
  • la lotta a qualunque forma di discriminazione di genere, al razzismo e al sessismo;
  • lo sviluppo di un sistema di ammortizzatori sociali adeguati al contesto post pandemico;
  • il blocco dei licenziamenti e nessuna liberalizzazione degli appalti;
  • il libero esercizio del diritto di sciopero nei servizi pubblici essenziali;
  • reali penalità economiche a carico delle aziende sui ritardi dei rinnovi contrattuali e degli adeguati recuperi salari;
  • una legge sulla rappresentanza che superi il monopolio costruito sulle complicità tra le OO.SS. e le associazioni datoriali di categoria.

 

In termini di percentuale di adesione, non esistono proclamazioni di sciopero della medesima sigla sindacale e della medesima durata (4 ore) con cui poter fare raffronto.